TAC GEAR - Commando Smock KSK


Il mercato del surpluss militare è ricco di materiale dotazione standard dell'esercito tedesco.

Tuttavia, oltre ai capi pi√Ļ diffusi e dal costo irrisorio reperibili in qualsiasi negozio di militaria, √® possibile equipaggiarsi con materiali molto pi√Ļ pregiati, quali quelli in dotazione al famoso KSK, ovvero¬†Kommando¬†Spezial¬†Kr√§fte, il reparto di punta delle forze speciali germaniche.

Partiamo con l'analisi della Giacca prodotta dalla TAC GEAR, azienda tedesca.

Kommando Spezialkräfte Einsatzjacket.

 


Come si può notare a prima vista sono presenti le regolazioni all'altezza della vita e nella parte terminale della giacca, in modo da poterla vestire cadente o tenerla corta, ripiegata cioè verso l'interno; le maniche si stringono con chiusura a strappo.
Ha una doppia chiusura, zip YKK e una striscia di tessuto che copre la zip fermata da velcro e bottoni stile canadese.
Ci sono 2 tasche basse molto capienti, 2 tasche alte, 2 tasche interne con apertura a zip e 2 tasche sulle braccia.


Spazi di feltro per attaccare nome e grado.
Ai lati dell'apertura si vedono le zip che aprono le 2 tasche interne.


La giacca presenta all'altezza dei gomiti un rinforzo in cordura con tasca contenente l'imbottitura estraibile. Le tasche sulle braccia sono ricoperte di feltro per attaccare patch in genere.
Sopra si possono vedere i piccoli feltri per le bandiere.


Partendo dal basso:
- la prima zip (quella vicinissima alla cerniera di apertura della giacca) permette di accedere all'interno della giacca, cioè alle tasche di una eventuale camicia o altre che possiamo avere sotto la giacca;
- la seconda zip (quasi attaccata alla tasca superiore) apre la tasca interna
- la terza zip (sulla manica) parte dal gomito e arriva fino a metà fianco e serve a ventilare in caso di caldo eccessivo. La doppia zip (nella foto si vedono chiaramente entrambe) permette di aprire solo il lato del fianco lasciando chiusa la manica o viceversa.


La parte posteriore: in basso si vede una capiente tascapane, in alto possiamo notare il cappuccio arrotolato tenuto fermo dal cappio del nastro fissato ad un bottone.


Particolare del cappuccio: il bordo ha un'anima in metallo che permette di dare la forma che vogliamo, evitando così che ci cada fastidiosamente sugli occhi.


La giacca costa circa 100 euro.

Non è un capo economico, ma la spesa è giustificata dalla qualità del prodotto.

Nel prossimo articolo, tratteremo i pantaloni specifici.


Federico "Red Bull" Pretolani

Clicca qui per discuterne sul forum.